030220313 info@studiombc.com
Lun - Ven 9.00 - 18.00
Via Aldo Moro, 5 25124 Brescia

IN EVIDENZA

WORKSHOP: Ecosostenibilità e MIX 4.0

Venerdì 11/06/2021 (online – Google Meet)

Relatori: Dott. Michele Cardin / Dott.ssa Monica Bordonali / Ing. Paolo Baruffaldi
Scarica la locandina per maggiori dettagli: clicca qui / Iscriviti al workshop: clicca qui

AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA

Credito d’imposta Ricerca & Sviluppo – pubblicato interpello 396/2021

09/06/2021

Credito d’imposta Ricerca & Sviluppo – pubblicato interpello 396/2021

La risposta all’interpello 396/2021 pubblicato dall’Agenzia delle Entrate in data 09 giugno 2021 conferma che la mancata esposizione nel quadro RU del modello redditi non è causa ostativa né al diritto alla spettanza del credito, né al diritto alla fruizione.

Sarà necessario presentare le relative dichiarazioni integrative (nei soli periodi ancora integrabili) e versare le relative sanzioni qualora il contribuente abbia omesso l’indicazione del credito nella dichiarazione del periodo d’imposta di sostenimento dei costi R&S e nelle successive fino al completamento della compensazione.

Il termine per la presentazione integrativa resta fissato al 31 dicembre del quarto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione in origine.

SIMEST - Fondo 394: sospensione prenotazione accesso al Portale

07/06/2021 

SIMEST – Fondo 394: sospensione prenotazione accesso al Portale 

Simest comunica che, a seguito del massiccio afflusso di domande in relazione all’attuale disponibilità delle risorse finanziarie, dal 4 giugno 2021 è stata temporaneamente sospesa l’attività di nuova prenotazione per l’accesso al Portale dei Finanziamenti agevolati per l’internazionalizzazione SIMEST (Fondo 394/81).

Sarà comunque garantita anche agli utenti con prenotazione valida la possibilità – nella misura consentita dalle risorse finanziarie disponibili – di accedere al Portale per finalizzare la domanda di finanziamento.

Beni strumentali ("Nuova Sabatini"): chiusura sportello 1° giugno

03/06/2021

Beni strumentali (“Nuova Sabatini”): chiusura sportello 1° giugno

Con decreto direttoriale 1 giugno 2021 è stata disposta, a partire dal 2 giugno 2021, la chiusura dello sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi, a causa dell’esaurimento delle risorse finanziarie disponibili. Da tale data, pertanto, le domande presentate dalle imprese sono considerate irricevibili.

Con il predetto decreto direttoriale, come stabilito dalla vigente normativa, si specifica che, qualora entro i sessanta giorni successivi alla data di chiusura dello sportello si rendano disponibili ulteriori risorse (derivanti dalla riduzione dei finanziamenti deliberati dalle banche rispetto agli importi prenotati ovvero da eventuali rinunce da parte delle imprese beneficiarie), le stesse possono essere utilizzate esclusivamente per incrementare l’importo della prenotazione disposta in misura parziale e, successivamente, per soddisfare eventuali altre richieste di prenotazione risultanti prive di copertura, nel rispetto dell’ordine di presentazione delle stesse all’interno della medesima trasmissione mensile. Le richieste di prenotazione del contributo, relative a domande presentate dalle imprese alle banche o intermediari in data antecedente al 02/06/2021, potranno comunque essere trasmesse al Ministero entro lunedì 7 giugno 2021, acquisendo priorità in caso di eventuale riapertura dello sportello.

Le domande delle imprese presentate alle banche o intermediari in data antecedente alla data di chiusura dello sportello e non incluse in una richiesta di prenotazione delle risorse inviata dalle medesime banche o intermediari finanziari al Ministero dello sviluppo economico potranno essere ripresentate in caso di eventuale riapertura dello sportello.

Il MISE fa presente che lo sportello potrà essere riaperto in tempi brevi qualora sia disposto il rifinanziamento della misura.

Regione Lombardia: ultimi chiarimenti in merito ai corsi di formazione

01/06/2021

Regione Lombardia: ultimi chiarimenti in merito ai corsi di formazione

Sono state adottate con ordinanza del 29/05/2021 del Ministero della Salute le nuove Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali datate 28 maggio 2021, che aggiornano e sostituiscono le precedenti.

Con particolare riguardo al tema formazione, si evidenzia che Regione Lombardia, con ultima FAQ 19/05/2021 conferma che a partire dal 1 luglio 2021 sarà nuovamente possibile tenere corsi di formazione pubblici e privati in presenza.

Inoltre, si evince “Ciò premesso, fino a tale data, il DPCM 2 marzo 2021, in sostanziale continuità con i precedenti provvedimenti, stabilisce che i corsi di formazione pubblici e privati possono svolgersi solo con modalità a distanza, prevedendo tuttavia che sono consentiti:

  • la formazione in azienda esclusivamente per i dipendenti dell’azienda stessa, secondo le disposizioni emanate dalle singole regioni,
  • i corsi di formazione da effettuarsi in materia di protezione civile, salute e sicurezza,
  • i corsi di formazione individuali e quelli che necessitano di attività di laboratorio,
  • l’attività formativa in presenza, ove necessario, nell’ambito di tirocini, stage e attività di laboratorio

a condizione che siano rispettate le misure di cui al «Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARSCoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione» pubblicato dall’INAIL.

Fatto salvo quanto eventualmente previsto da provvedimenti più restrittivi che dovessero essere adottati per contrastare l’emergenza epidemiologica, a seguito dei pareri a suo tempo resi dalle Prefetture e della posizione unitaria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome resa sul DPCM 3 novembre 2020, si ritiene che continuino ad essere consentite in presenza, nel rispetto dei protocolli di sicurezza, le attività pratiche o laboratoriali, se previste, in tutti i percorsi di formazione regolamentata o abilitante, di formazione permanente o continua, che sono erogati da enti accreditati alla formazione o comunque finanziati da Regione Lombardia. Rispetto alla formazione in azienda, alla luce di quanto previsto dal DPCM e in assenza di altre norme, deve intendersi consentita esclusivamente per i dipendenti dell’azienda stessa e nel rispetto delle norme e dei protocolli vigenti per l’utilizzo degli spazi di lavoro e la tutela dei lavoratori la cui responsabilità è in capo al datore di lavoro.

Si ritiene altresì che possano essere svolti in presenza tutti gli esami finali di corsi abilitanti e regolamentati che richiedono lo svolgimento di prove pratiche o laboratoriali; per le tipologie di corsi abilitanti individuate dal decreto n. 6283 del 27 maggio 2020 vanno invece organizzati esami online.

I tirocini curricolari ed extracurricolari si ritengono ammissibili in presenza nei luoghi di lavoro nel rispetto dei protocolli di sicurezza. Per quanto riguarda i percorsi autofinanziati che fanno riferimento ai profili e alle competenze del QRSP, si ritiene siano consentiti gli esami in presenza solo se richiedono l’utilizzo di laboratori, dispositivi e strumentazioni, sempre nel rigoroso rispetto dei protocolli di sicurezza. Si ricorda che la parte teorica dei corsi di formazione per maggiorenni può svolgersi solo con modalità a distanza secondo le indicazioni contenute nei decreti n. 9462 del 3 agosto 2020 e n. 4160 del 3 aprile 2020. Si raccomanda, soprattutto durante l’emergenza Covid-19, di consultare gli avvisi di aggiornamento pubblicati in Cruscotto lavoro 2 e nel portale di Regione Lombardia.

Digital Business - Bando E-Commerce 2021: chiuso per esaurimento fondi

27/05/2021

Digital Business – Bando E-Commerce 2021: chiuso per esaurimento fondi

Unioncamere avvisa che alle ore 15.05 del 27 maggio 2021 per tutte le province lombarde è stato chiuso lo sportello per la presentazione delle domande. Non è più possibile presentare le domande a causa dell’esaurimento delle risorse prenotabili (inclusa la lista d’attesa).

Misure SIMEST: Il 3 giugno riparte il fondo 394 per le imprese

27/05/2021

Misure SIMEST: Il 3 giugno riparte il fondo 394 per le imprese

Il 3 giugno riaprirà la ricezione delle domande di finanziamento agevolato per l’internazionalizzazione delle imprese relative al Fondo 394/81 che SIMEST gestisce in convenzione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Alla luce delle novità introdotte dal Decreto “Sostegni-bis”, si precisa che:

  • fino al 31.12.2021, la quota di co-finanziamento a fondo perduto potrà essere riconosciuta fino al limite del 25% dell’importo totale del prestito richiesto, tenuto conto delle risorse disponibili e dell’ammontare complessivo delle domande di finanziamento presentate nei termini e secondo le condizioni stabilite dal Comitato agevolazioni;
  • per le operazioni di Patrimonializzazione non sarà più disponibile il co-finanziamento a fondo perduto.
  • ogni impresa richiedente dovrà aprire un conto corrente dedicato che verrà utilizzato per l’erogazione del/i finanziamento/i accordato/i da SIMEST e per tutti i movimenti in entrata e uscita attinenti il finanziamento ai fini di ammissibilità delle spese sostenute durante il periodo di realizzazione dell’iniziativa finanziata. Sarà possibile indicare i riferimenti del conto corrente dedicato (i.e. IBAN e il contratto di apertura del conto) attraverso il Portale.

BANDI ATTIVI

TUTTE LE NOTIZIE

MBC SI INNOVA

PMI INNOVATIVA

Dal 2019 MB Consulting S.R.L. è diventata PMI Innovativa

ERRE PUBLISHING

Dal 2019 MB Consulting S.R.L. diventa editore con il nome di ERRE Publishing Pubblicazioni

PRINCIPALI SERVIZI

FORMAZIONE FINANZIATA...

Aiutare l’impresa a cogliere le opportunità di crescita ottimizzando le risorse disponibili per finanziare la formazione continua.

FINANZA AGEVOLATA...

Seguire l’impresa nel suo percorso di sviluppo, dall’analisi dell’investimento alla scelta ed utilizzo degli incentivi migliori.

RATING DI LEGALITA'...

Affiancare l’impresa nell’ottenimento delle stellette della premialità per migliorare le performance aziendali.

SPECIALI

IMPRESA 4.0

Sostenere l’automazione, la digitalizzazione
e la globalizzazione

RICERCA & SVILUPPO

Incentivare le imprese che investono
in Ricerca & Sviluppo

TRANSIZIONE 4.0

Tutti gli incentivi previsti
nella Legge di Bilancio 2021