030220313 info@studiombc.com
Lun - Ven 9.00 - 18.00
Via Aldo Moro, 5 25124 Brescia

AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA

Nuovo Patent Box dal decreto fiscale: deducibilità al 90%

22/10/2021
Il Governo, con il via libera del decreto fiscale del 15 ottobre, introduce una nuova disciplina sul Patent Box, che ne semplifica l’attuazione e alza la deducibilità al 90% dal precedente 50%.
La nuova formulazione riconosce ai soggetti titolari di reddito d’impresa la possibilità di optare, per una durata di cinque periodi d’imposta, per la nuova maggiorazione del 90% – ai fini delle imposte sui redditi e dell’IRAP – dei costi di ricerca e sviluppo sostenuti in relazione a software protetto da copyright, brevetti industriali, marchi d’impresa, disegni e modelli, etc., a condizione che siano utilizzati direttamente o indirettamente nello svolgimento della propria attività d’impresa.
Vengono ammessi al beneficio anche i marchi, che prima non erano ricompresi nel perimetro delle spese agevolabili.
L’agevolazione non è cumulabile con il credito d’imposta per ricerca e sviluppo previsto dalle agevolazioni Transizione 4.0 .
Si è in attesa di un decreto ministeriale attuativo e un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate con le procedure e le modalità per l’esercizio dell’opzione e la gestione del regime transitorio.

Crediti d'imposta TRANSIZIONE 4.0: pubblicati modelli di comunicazione MISE

22/10/2021

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato tre decreti del 6 ottobre 2021, con cui approva i modelli di comunicazione dei dati riguardanti l’applicazione del credito d’imposta per:

  • gli investimenti in beni strumentali 4.0;
  • gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo, attività di innovazione tecnologica e attività di design e ideazione estetica;
  • l’applicazione del credito d’imposta per le spese di formazione del personale dipendente finalizzate all’acquisizione o al consolidamento delle competenze nelle tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale previste dal Piano nazionale Impresa 4.0.

Seguiranno approfondimenti di dettaglio.

AdE - Risposta n. 726/2021 - Credito d'imposta per investimenti in beni strumentali nuovi – beni concessi in comodato

18/10/2021
In questo interpello vengono richiesti all’AdE chiarimenti circa la spettanza del credito d’imposta per l’acquisto dei beni materiali strumentali nuovi (”investimenti 4.0” ) nell’ipotesi in cui tali beni siano usati in sedi secondarie o da soggetti terzi per mezzo di contratti di comodato.
La risposta dell’AdE è positiva: qualora i beni concessi in comodato d’uso siano “strumentali” ed ”inerenti” alla attività dell’azienda comodante, tale per cui sia legittimata a dedurre le relative quote di ammortamento del bene, l’azienda ha diritto al credito d’imposta.
I beni potranno essere utilizzati dal comodatario nell’ambito di un’attività strettamente funzionale all’esigenza di produzione della azienda comodante, che dimostrerà di trarre utilità dalla stipula del contratto di comodato.

AdE - Risposta n. 725/2021 - Iper ammortamento e credito d’imposta - Firma digitale corredata di marca temporale

18/10/2021
Per quanto riguarda la consegna della documentazione necessaria (perizia tecnica o attestato di conformità) da cui risulti che i beni possiedano le caratteristiche tecniche tali da includerli negli elenchi degli allegati A e B annessi alla legge n. 232 del 2016 e siano interconnessi al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura, la normativa prevede l’utilizzo di un atto avente data certa quali plico raccomandato oppure posta elettronica certificata.
L’Agenzia delle Entrate, nel rispondere all’interpello, concorda che lo strumento della firma digitale con apposizione della marca temporale sia uno strumento adatto ad attestare in modo certo ed inequivocabile la data di emissione della documentazione per la richiesta delle agevolazioni.

AdE - Risposta n. 723/2021 - Super e iper ammortamento - Momento di effettuazione dell'investimento

18/10/2021
L’Agenzia delle Entrate risponde ad un interpello in cui una azienda chiede di verificare la possibilità di fruire della disciplina dell’iper ammortamento relativamente all’acquisizione, effettuata a cavallo degli anni 2016 e 2017, di beni strumentali nuovi necessari alla propria attività produttiva.
L’Agenzia delle Entrate risponde che di fronte ad un contratto complesso, dove il fornitore si impegna a vendere un bene mobile all’acquirente e ad eseguire ulteriori e rilevanti attività a favore di quest’ultimo, lo svolgimento di tali attività assume un rilievo decisivo ai fini del puntuale e completo adempimento degli obblighi contrattuali e di ”effettuazione” dell’investimento, determinante per ”incardinare” il bene nella disciplina del superammortamento o in quella dell’iper ammortamento.
Per individuare l’effettuazione dell’investimento diventa quindi necessario l’esame congiunto delle clausole contrattuali e delle dinamiche finanziarie tra acquirente ed impresa.

AdE - Risposta n. 721/2021 - Credito d'imposta per investimenti in beni strumentali nuovi in concessione di servizio

18/10/2021
In ambito concessione di un servizio, esempio per le imprese operanti in concessione e a tariffa nei settori dell’energia, dell’acqua, dei trasporti, delle infrastrutture, delle poste, delle telecomunicazioni, ecc., l’Agenzia delle Entrate rispondendo a questo interpello conferma che:
  • per i beni che non rientrano nel perimetro concessorio c’è la possibilità di applicare le nuove misure agevolative del credito d’imposta poiché non esiste nessuno obbligo di devoluzione finale all’ente concedente ovvero al soggetto subentrante
  • i beni rientranti nel perimetro della concessione devono ritenersi esclusi dall’ambito oggettivo delle nuove misure agevolative, indipendentemente dal fatto che il gestore subentrante o l’ente concedente paghino a fine concessione o interruzione del servizio un importo pari al valore contabile del bene non ancora ammortizzato

BANDI ATTIVI

TUTTE LE NOTIZIE

MBC SI INNOVA

PMI INNOVATIVA

Dal 2019 MB Consulting S.R.L. è diventata PMI Innovativa

ERRE PUBLISHING

Dal 2019 MB Consulting S.R.L. diventa editore con il nome di ERRE Publishing Pubblicazioni

PRINCIPALI SERVIZI

FORMAZIONE FINANZIATA...

Aiutare l’impresa a cogliere le opportunità di crescita ottimizzando le risorse disponibili per finanziare la formazione continua.

FINANZA AGEVOLATA...

Seguire l’impresa nel suo percorso di sviluppo, dall’analisi dell’investimento alla scelta ed utilizzo degli incentivi migliori.

RATING DI LEGALITA'...

Affiancare l’impresa nell’ottenimento delle stellette della premialità per migliorare le performance aziendali.

SPECIALI

IMPRESA 4.0

Sostenere l’automazione, la digitalizzazione
e la globalizzazione

RICERCA & SVILUPPO

Incentivare le imprese che investono
in Ricerca & Sviluppo

TRANSIZIONE 4.0

Tutti gli incentivi previsti
nella Legge di Bilancio 2021